10 cose che non sapevi su 'White Gold' della BBC


La commedia della BBC White Gold è arrivata per la prima volta sui nostri schermi nel 2017. Lo spettacolo, che racconta la storia di Vincent Swan e la sua squadra di venditori di doppi vetri, è stato un successo immediato. White Gold è stato commissionato per una seconda stagione poco dopo la conclusione della prima, e nonostante i fan abbiano dovuto aspettare oltre 2 anni per vederlo (più sul motivo dietro il ritardo a breve), chiaramente non hanno perso l'appetito per una dose di anni '80 nostalgia intanto. Per saperne di più sullo spettacolo esilarante e il suo cast stellare di Ed Westwick , Joe Thomas e James Buckley, continuate a leggere.

1. Le sue stelle sono vecchi colleghi

White Gold non è la prima volta che le sue star hanno lavorato insieme. Beh, per 2 di loro, comunque. Come sapranno i fan della commedia britannica, James Buckley e Joe Thomas si sono incontrati per la prima volta oltre 10 anni fa sul set della sitcom per adulti, The Inbetweeners. Lo spettacolo, che è andato in onda per 3 stagioni e ha generato 2 spin-off cinematografici, ha seguito la storia di un gruppo di studenti mentre attraversavano gli ultimi anni del liceo. Conosciuto per la sua attenzione alla cultura dei ragazzi, al legame maschile e agli incontri sessuali falliti, lo spettacolo ha avuto come protagonisti Simon Bird come Will, Joe Thomas come Simon, Blake Harrison come Neil e James Buckley come Jay.

2. Il suo creatore era un venditore di doppi vetri

Dicono che dovresti scrivere solo di ciò che sai, e nel caso del creatore di White Gold Damon Beesleys, questo ha chiaramente dato i suoi frutti. Prima di trasferirsi in TV, Beesley ha lavorato come venditore di doppi vetri, il che ha senza dubbio reso molto più semplice il processo di scrittura delle loro faccende e dei loro affari. Quanto delle esperienze di Beesley si riflettano in quelle di Vincent, Brian e Martin di White Gold non lo sappiamo... e, dato quello che a volte fanno, probabilmente è meglio per Beesley che non lo sappiamo.

3. Condivide una trama con The Inbetweeners

I fan accaniti della commedia sapranno già che White Gold ha molto in comune con The Inbetweeners. Entrambi gli spettacoli presentano Thomas e Buckley nei ruoli principali, ed entrambi sono stati creati dal produttore e scrittore Damon Beesley. Ma i paralleli non finiscono qui. I fan più attenti di The Inbetweeners avrebbero ridacchiato particolarmente forte durante il secondo episodio della stagione 1 di White Gold, quando Vincent (Ed Westwick) racconta una storia su suo cugino che parcheggia la sua auto vicino a un lago senza tirare il freno a mano, finendo con il macchina che rotola nel lago. Come sanno i fan di Inbetweeners, questo è esattamente quello che è successo al personaggio di Joe Thomas, Simon, durante il finale dello show.


4. La seconda stagione è quasi mancata

Nel novembre 2017, i piani per il seguito della prima stagione di grande successo di White Gold sono stati congelati dopo che il protagonista dello spettacolo, Ed Westwick, è stato accusato di violenza sessuale da tre donne. L'attore ha protestato la sua innocenza per tutta l'esperienza e alla fine è stato riscattato quando il procuratore distrettuale di Los Angeles ha abbandonato il caso per insufficienza di prove. Con quello che deve essere stato un sospiro di sollievo collettivo, le riprese della seconda stagione sono riprese a novembre 2018.

5. Ha qualche problema

Anche i migliori piani vanno fuori strada e, nel caso di White Gold, ci sono un paio di errori di continuità che i produttori probabilmente si stanno prendendo a calci. Come sottolinea IMDB , si dice che la seconda stagione dello show sia ambientata 8 mesi dopo la fine degli eventi della prima stagione, che è ambientata nel 1983. I fan erano un po' confusi, quindi, quando si scopre che l'anno della seconda stagione è il 1985 In un altro scherzo, l'episodio della seconda stagione ambientato a Malta mostra i taxi con guida a sinistra, il che è un po' strano quando si apprende che tutti i veicoli maltesi hanno la guida a destra.


6. Vincent è ispirato dal fratello di Ed Westwick

Quando si è trattato di decidere il modo migliore per interpretare il carismatico Vincent Swan, Ed Westwick ha cercato ispirazione da suo fratello, che per caso era un venditore negli anni '80. 'Mio fratello maggiore era un venditore di multiproprietà negli anni '80', Westwick ha detto al Guardian . “Ha 18 anni più di me e raccontava queste storie folli, quindi ho assorbito parte della sua personalità. L'altro mio fratello ha quel luccichio negli occhi dove c'è il diavolo: se ha bisogno di dire una bugia per fare in modo che accada qualcosa come vuole, è quello che accadrà.

7. La sua prima stagione ha avuto il doppio del normale pubblico della BBC

La prima stagione di White Gold si è rivelata un successo travolgente, un fatto che molto probabilmente era nella mente dei dirigenti televisivi quando hanno commissionato una seconda serie. Come nota Cultbox , la prima stagione dello show è riuscita ad attirare il doppio degli spettatori nella fascia demografica 16-34 rispetto a quella che normalmente riesce a gestire il canale. Senza dubbio la sua popolarità ha contribuito alla gioia della BBC quando le star dello spettacolo hanno deciso di riunirsi per una seconda messa in onda. 'Sono lieto che White Gold torni su BBC Two l'anno prossimo', ha detto all'epoca il controller della BBC Two Patrick Holland. 'La prima serie è stata un grande nuovo tono sul canale e non vedo l'ora che il pubblico veda dove ci porteranno gli schemi e i capricci di Vince la prossima volta'.


8. Riflette il suo tempo

Gli spettatori moderni possono a volte essere sorpresi dalle affermazioni molto poco PC che cadono dalla bocca dei personaggi dello spettacolo, ma come sottolinea Jo Buckley, i loro atteggiamenti sono puramente un riflesso del tempo. 'È un po' stridente, ma è così che la gente parlava', ha detto a Digital Spy 'Questa è solo un'altra parte degli anni '80 che era così piena di cose su cui possiamo prendere in giro, insieme ai vestiti e alla musica.'

9. Joe Thomas è stato coinvolto nel processo di scrittura

Non solo Joe Thomas recita nella serie, ma è anche responsabile di alcuni dei suoi scritti. Thomas non ha perso l'occasione per colpire il suo co-protagonista ed ex collega di Inbetweener, James Buckley. 'Ho scritto battute in cui lo chiamavo Buck Ugly e penso che assomigli a Yoda', ha detto a Metro .

10. Una terza stagione non è ancora stata confermata

La seconda stagione potrebbe essere appena arrivata sui nostri schermi, ma i fan stanno già chiedendo a gran voce di più. Al momento, tutte le voci su una terza stagione sono puramente speculative. Nonostante il produttore Damon Beesley abbia lasciato alcuni accenni piuttosto pesanti sul fatto che ci siano abbastanza temi della seconda stagione per imbattersi in una terza, nulla è stato ancora confermato in entrambi i casi dalla BBC. Che ci godiamo o meno una terza porzione di Vincent Swan e compagni, dovremo solo aspettare e vedere.