Cinque cose che non sapevi su Scottie Nell Hughes


Scottie Nell Hughes è una giornalista americana. In particolare, molte persone la riconosceranno come uno dei commentatori politici che hanno difeso Trump sulla CNN durante le elezioni presidenziali statunitensi del 2016. Recentemente, la Hughes è apparsa nelle notizie perché ha citato in giudizio Fox, sostenendo di essere stata licenziata per aver riferito di essere stata violentata dal conduttore della Fox, Charles Payne. Qualcosa che è ancora più preoccupante perché la Fox è stata coinvolta in una serie di casi simili che coinvolgono una vasta gamma di uomini potenti del canale televisivo negli ultimi tempi.

Ecco cinque cose che potresti o meno sapere su Scottie Nell Hughes:

Sposato con un membro del Comitato di Stato repubblicano

Hughes è sposato con Chris Hughes, che è anche un veterano e un costruttore di case oltre ad essere un membro del comitato statale repubblicano nel Tennessee. Insieme, hanno un paio di figli, uno di nome Houston e l'altro di nome Alexandra Lynn.


Ha un fratello deceduto

Tragicamente, Hughes ha un fratello che è stato ucciso prima ancora che lei fosse nata. Quello che è successo è che suo fratello di 8 anni è stato sparato a casa della sua tata dal figlio di 12 anni della sua tata, che è successo 8 anni prima della nascita di Hughes. Nonostante questo incidente, la Hughes è una sostenitrice della NRA che ha dichiarato la sua posizione sulla questione sullo schermo televisivo.


Iniziato in Radio

La carriera professionale di Hughes è iniziata in radio. In primo luogo, è stata produttrice esecutiva per ilSteve Gill Show, che era un talk show radiofonico conservatore nello stato del Tennessee. Con quell'esperienza, ha continuato a lavorare per una serie di altri programmi radiofonici, che nel tempo l'hanno spinta verso altri mezzi. Ad esempio, è l'attuale editor di un sito Web e un'editorialista in numerosi altri siti Web, che esistono oltre alle sue apparizioni sullo schermo televisivo.


Ha servito come commentatore politico sulla CNN

Per un periodo, Hughes ha lavorato come commentatore politico sulla CNN fino alla scadenza del suo contratto all'inizio del 2017. È stata coinvolta in una serie di eventi memorabili nel corso del suo tempo alla CNN. Ad esempio, c'è stato un acceso scambio con la collega commentatrice Ana Navarro sui commenti di Trump sulle donne in una registrazione del 2005. Inoltre, c'è stato il tempo in cui diceva 'cocktail mazel tov' quando intendeva 'cocktail molotov'. Infine, c'è stato il momento in cui è stata uccisa dal comico Samantha Bee, che ha portato alla sua richiesta di scuse.

La causa è l'ultimo passo di una lunga battaglia

L'affermazione di Hughes è che Payne l'ha costretta ad avere una relazione sessuale con lui in cambio di una posizione con Fox. Quando quella relazione si è conclusa, le sue apparizioni sul canale televisivo hanno iniziato a diminuire di numero. Quando la sua accusa è diventata pubblica, la Fox ha sospeso Payne per un po', ma lo ha reintegrato dopo aver affermato che la loro indagine aveva ritenuto l'accusa infondata. Nella sua causa, Hughes sostiene che quando ha rivelato cosa era successo a Fox, il canale televisivo si è mosso per proteggere Payne descrivendo l'intero incidente come una relazione prima di metterla nella lista nera. Basti dire che se ciò che dice è vero, il trattamento di Hughes sarebbe un altro esempio delle politiche assolutamente orribili di Fox nei confronti delle molestie sessuali sul posto di lavoro. Cordiali saluti, sia FOX News che Payne hanno negato tutte le accuse:


“L'ultima trovata pubblicitaria di una causa intentata da Doug Wigdor non ha assolutamente alcun merito ed è decisamente vergognosa. Lo difenderemo con forza. Vale la pena notare che Doug è il terzo rappresentante della signora Hughes negli ultimi sei mesi a sollevare alcune variazioni di queste affermazioni che riguardano eventi di quattro anni fa, dal momento che a quanto pare ci è voluto del tempo per trovare qualcuno disposto a presentare questo falso caso. —Fox News

Salva