Homeland Stagione 5 Episodio 4: Recensione: 'Perché questa notte è diversa?'


Sto vivendo un'esperienza interessante guardando Patria la quinta stagione, in particolare l'episodio di stasera, 'Perché questa notte è diversa?' Mi piacciono molto le storie singolari che vengono raccontate (in particolare quella principale che ruota attorno a Carrie e ora a Quinn) poiché portano tutte qualcosa di interessante e diverso alla serie. Tuttavia, la parola 'diverso' è quella che ho applicato ai primi episodi diPatriaStagione 3 ed è per questo che sono un po' diffidente su ciò che accadrà nella quinta stagione della serie Showtime. Sebbene tutte queste storie separate possano essere avvincenti, sono troppo disparate l'una dall'altra per unirsi in un modo forte e soddisfacente?

Se risulta essere come la tanto criticata terza stagione dello show (che mi è comunque piaciuta, nonostante i suoi numerosi problemi),PatriaLa quinta stagione potrebbe finire per deludere gli spettatori che, come me, sono rimasti affascinati dalla freschezza dei primi tre episodi di questa stagione. Ci sono un sacco di cose in corso qui, un sacco di palle che gli scrittori della serie si stanno destreggiando e la maggior parte di esse va a segno. In effetti, anche questa settimana, la trama che coinvolge Laura e i due hacker ottiene una spinta tanto necessaria, quando si unisce a un'altra 'combattente per la libertà' di nome Sabine, che è intrappolata agli arresti domiciliari, e l'hacker che vende ai russi il le informazioni vengono picchiate e uccise (insieme alla sua ragazza) dopo aver scoperto che ha mentito sul fatto di avere una copia dei documenti per se stesso.

C'è anche qualche movimento con il colpo di stato di Saul e Dar in Siria, poiché l'ex mentore di Carrie e Allison lavorano insieme per riempire il generale Youssef (Igal Nazor) sul piano per farlo diventare il prossimo presidente del paese. Tuttavia, si scopre che tutto non è servito a niente, poiché l'aereo di Youssef viene abbattuto quasi immediatamente, uccidendo lui e la sua famiglia. Chi è la persona dietro l'attacco? Potrebbe benissimo essere lo stesso individuo che ha cercato di uccidere Carrie e ora Quinn: Allison.

Sì, nei momenti finali di questa settimanaPatria, Carrie usa il cellulare dell'aspirante assassino di Quinn e chiama il suo unico numero, un numero che appartiene ad Allison, che sicuramente non è chi sembra essere. Anche se sono sicuro che scopriremo che è solo un ingranaggio in qualunque macchina gigantesca stia cercando di uccidere Carrie e Quinn (e forse anche Saul, poiché sappiamo che Allison è diventata molto intima con lui), è una svolta forte, una che aiuta a fornire un qualche tipo di connessione tra tutte le storie disparate di questa settimana. La mia unica preoccupazione è chePatriadarà troppa importanza a questa rivelazione e cercherà di renderlo ciò che lega tutto insieme con un bel fiocco su di esso, una decisione narrativa che renderebbe lo spettacolo solo un pasticcio contorto invece che intelligente o scioccante.


Tuttavia, nonostante la mia esitazione e il mio desiderio di avere più tessuto connettivo tra le diverse trame e personaggiPatriaci sta attualmente presentando, mi piace dov'è lo spettacolo in questo momento, con Carrie e Quinn (che mettono in scena la morte di Carrie e le danno una nuova identità) di nuovo insieme e in missione per capire chi è la persona reale dietro i loro rispettivi tentativi di omicidio . Questa storia riporta l'attenzione su due dei personaggi più dinamici dello show, e con Allison che ora si è rivelato essere almeno in parte responsabile di quello che è successo, sono sicuro che anche Saul troverà presto la sua strada nel mix. Ed è qualcosa che non vede l'ora: ogni volta che quei tre condividono lo schermo,Patriaè al suo meglio.

Altri pensieri:


  • Ho davvero adorato l'addio in lacrime di Carrie a Frannie. È stato un bel modo per consentire a Carrie di esprimere ciò che sente veramente per sua figlia e aiutare il pubblico a capire meglio cosa significa esattamente la loro relazione per lei.
  • C'è ancora la domanda su chi sta facendo i drop-off e i pick-up con Quinn. Dovremmo presumere che fossero le persone di Allison e che, una volta confermato che Carrie era morta, volessero immediatamente eliminare anche Quinn? O c'è di più in questa storia? Personalmente, spero che ci sia.
  • Come ho detto sopra, Laura e gli hacker (beh, ora un hacker) sono diventati molto più interessanti in questa settimanaPatria. Sono davvero curioso di vedere quali saranno le conseguenze dei russi che riceveranno tali informazioni.
  • Per qualche ragione, mi piaceva molto Sabine. Speriamo che resti e sia più coinvolta nella storia di Laura.
  • Prima Carrie e Brody e ora Saul e Allison. Possono essere agenti della CIA di prim'ordine, ma sono entrambi abbastanza facilmente ingannabili nelle loro vite romantiche.
  • Non è sottile, ma ho adorato questo piccolo scambio tra Carrie e Quinn: Carrie si mette la parrucca e dice: 'Beh, come sto?' Risponde: 'Come qualcun altro'.

Cosa hanno pensato tutti gli altri dell'episodio di questa settimana diPatria? Commenta qui sotto e fammi sapere.

[Credito fotografico: Stephan Rabold/Showtime]