The Walking Dead Stagione 6 Episodio 1 Recensione: “La prima volta di nuovo”


Con la sua enorme orda di zombi e il flashback artistico in bianco e nero, 'First Time Again' inizialmente sembra una premiere di stagione insolitamente roboante di Il morto che cammina . Parte di ciò è dovuto al fatto che la sesta stagione dello show inizia in un luogo sconosciuto a quelli che l'hanno preceduta: per la prima volta dopo un po', Rick e compagnia stanno solo combattendo contro gli zombi. I problemi possono indugiare sullo sfondo con la fragile esistenza di The Wolves e Alexandria, ma per la maggior parte, 'First Time Again' parla dell'enorme orda di zombi che si accumula in un burrone vicino alla zona sicura, e non molto altro - tranne per alcune scene davvero, davvero ben recitate che reiterano temi familiari delle stagioni precedenti.

quandoIl morto che camminapartito per le vacanze estive all'inizio di quest'anno, Rick aveva appena ucciso un violento picchiatore di moglie che aveva appena ucciso il marito di Deanna, il sindaco di Alexandria. Quando 'First Time Again' non rappresenta il presente a colori, sta rivisitando i giorni dopo quell'incidente in un vistoso bianco e nero - un dispositivo visivo che funziona abbastanza bene, anche se il materiale al suo interno non aggiunge davvero tanto. Al di fuori dell'introduzione di Carter e Heath (il ragazzo che Eugene dice ha un 'serio gioco di capelli' in un flashback), i flashback sono in realtà solo segnaposto, rinfrescando il pubblico su dove erano i personaggi quando la scorsa stagione è finita (Carol finge di essere una casalinga, riprendendosi dalla ferita alla testa, il cuculo di Sasha, ecc.). Questi momenti consentono agli attori principali dello show di masticare alcuni scenari, ma al di fuori della conversazione di Rick e Morgan sotto il portico, non c'è molto da tirare fuori dai flashback mentre 'First Time Again' salta avanti e indietro nel tempo.

Le conversazioni tra Rick e Morgan durante l'episodio sono le più importanti, tuttavia: in quanto persona che non è stata presente alla trasformazione di Rick in The Ricktator, l'umanità fatiscente di Rick è nuova per Morgan e forma il filo conduttore della stagione - che inizialmente, sembra solo una versione leggermente modificata di ogni stagione precedente, in cui i ricordi del passato di Rick sono l'unica cosa che lo tiene aggrappato ai piccoli brandelli di umanità che ha lasciato. Ogni giorno, gli istinti primordiali di Rick continuano a erodere la sua anima, e i tentativi di Morgan di ripristinarla pongono la domanda familiare: fino a che punto si spingerà Rick per mantenere la sua umanità o proteggere le persone a cui tiene? Per lo meno, la presenza di Morgan - e il proprio approccio al mantenimento dell'umanità, che mi suona solo come un avvertimento, considerando che ha incontrato 'The Wolves' e non li ha uccisi - fornisce un interessante contrappunto al comportamento di Rick, una cartina di tornasole visiva una specie di vedere quanto sta diventando un mostro; l'unico problema è che tutto ciò che serve è un paio di occhi e buon senso per capire l'erosione dell'umanità di Rick e scendere in qualcuno che uccide un pre-walker (alias un umano morso di recente) senza pensarci due volte.

Ogni altra scena in 'First Time Again' riguarda l'orda di zombi, che ha creato uno strano equilibrio tra le scene diIl morto che camminaostentando il suo budget CGI ('GUARDA QUANTI ZOMBIE!' la fotocamera schermi con ogni panoramica lunga e lenta) e altre scene diTWDmantenendo i soldi davvero stretti (come la presenza di Daryl nell'episodio come leader dell'orda, che è per lo più relegato ai suoni delle motociclette). Queste scene sono intersecate con le sequenze di flashback, che nel loro insieme creano un episodio abbastanza sconnesso: mentre apprezzoTWDnon dedicando minuti preziosi a dettagliare ogni fase del loro piano (come l'episodio mette in moto durante una corsa di prova è stata una mossa fantastica), è un po' difficile eccitarsi senza avere il tempo di stabilire i dettagli del piano. Senza questa conoscenza, è davvero solo una questione di 'quando' le cose andranno di traverso, specialmente con ogni singolo personaggio che fa riferimento a come reagiscono gli zombi al suono durante l'ora (sul serio: 'sottile' non è davveroIl morto che camminail più grande punto di forza).


Aprire la stagione con uno spettacolo così grande lo permette sicuramenteIl morto che camminaper raggiungere un livello di tensione che lo spettacolo sperimenta solo in brevi raffiche, tuttavia, la consegna di quello spettacolo arriva a scapito della vera narrazione intorno ad esso, che a sua volta ostacola i segmenti umani dell'episodio, sia nel passato che nel presente. Il che può sembrare strano, perché l'episodio attribuisce uguale importanza ai percorsi emotivi e fisici su cui si trovano attualmente i suoi personaggi, e 'First Time Again' agisce più come una lista di controllo per quello che sta succedendo, piuttosto che un episodio carnoso di 90 minuti con uno scopo .

Altri pensieri/osservazioni:


  • Più lungo è l'episodio, più brevi diventano le scene, il che penso aggiunga un po' alla natura sconcertante del salto temporale, per non parlare del tentativo di mantenere coerente la progressione dell'orda di zombi.
  • Un po' di grande umorismo in questo episodio, che si tratti di Abraham ubriaco che cerca di bilanciare un anello sulla sua bottiglia di alcol, o di Eugene che parla di 'un serio gioco di capelli'. Indipendentemente da ciò, c'è una leggerezza in tutto ciò che mi piace molto.
  • 'Grazie a Dio... non è successo niente ai tuoi capelli.'
  • È davvero strano quanto facilmente tutti si mettano in riga dopo che Rick uccide un tizio - sembra davvero che Jessie sia l'unica a non sentire lo stile di Ricktator.
  • Rick che interrompe il tentativo di Gabriel di 'aiutare' è il singolo momento più bello di questo episodio.
  • Non mi piace davvero come scrivono la natura 'instabile' di Sasha. O fissa le cose in modo strano, o sorride molto, e non è poi così coinvolgente.
  • Non ho parlato molto della storia di Carter, perché segue lo stesso terribile formato della maggior parte degli 'high stakes'Il morto che camminaepisodi: viene introdotto un personaggio secondario casuale, che viene immediatamente licenziato.
  • Chi c'è dietro il clacson? E a proposito di auto, dove sono tutte quelle simpatiche Hyundai della terza stagione quando ne hanno bisogno?
  • Prima di diventare carini con Carl e la sua ragazza, ricorda: è stata lei a fare strane cazzate oltre il muro la scorsa stagione.
  • Morgan aveva un amico con abilità nello staff di bo – se la stagione ha un altro flashback, spero che lo dimostri.
  • 'Dovrei consegnare le pizze, amico.' L'ho azzeccato, Glenn.
  • Bentornato aIl morto che camminarecensioni – Non posso credere che questa sia la mia quinta stagione che copre lo show!

[Foto tramite AMC]