Riepilogo del finale di stagione di Vikings: una piaga di mente, corpo e anima

Ragnar e i suoi uomini si sono recati a Gotaland per negoziare con Jarl Borg per conto di re Horik. Al loro arrivo, lo Jarl li tratta molto freddamente, non permettendo loro di entrare dalla pioggia o di asciugarsi, finché non si sa che Ragnar è in sua presenza. Una volta che sono tutti dentro, però, dice loro che stanno perdendo tempo e che non scenderà a compromessi con Horik; vuole la terra e l'unica pace che verrà è se riuscirà a mantenere detta terra piuttosto che averla spogliata e restituita a Horik.


Lo Jarl non discuterà nemmeno di un prezzo in cui Horik potrebbe colpire e acquistare la terra, poiché ritiene che la terra (e i minerali che contiene) siano inestimabili. Anche se (mezzo) scherzosamente menziona che il suo prezzo è la testa di Horik, offre due possibili varianti con cui entrambi potrebbero essere d'accordo: affittare la terra piuttosto che venderla a titolo definitivo o condividere i diritti minerari. Ordina a Ragnar di inviare un uomo, che finisce per essere Floki, per dire a Horik cosa è disposto a fare, mentre suggerisce ai Vichinghi di andare a visitare il frassino di Gotaland, che si dice sia Yggdraisil (l'albero che sorregge il cielo) stesso. Trattandosi di un viaggio di tre giorni, chiede che uno degli uomini rimanga indietro per motivi di sicurezza; con sua grande frustrazione, Rollo si offre volontario da Ragnar.

Una volta che Ragnar e compagni se ne sono andati, lo Jarl inizia a parlare con Rollo dei fratelli e di quanto si spingeranno a raggiungere il potere. Menziona che non tutte le coppie di fratelli vanno d'accordo e racconta la storia di suo fratello, che è stato sopraffatto dalla gelosia per non essere stato eletto Jarl, per aver avvelenato l'intera festa della vittoria, inclusa la sposa del nuovo Jarl. Il fratello ha negato la sua parte in quello che è successo, ma Jarl Borg sapeva che stava mentendo e lo ha accecato prima di bruciarlo vivo. Quindi confuta il suggerimento di Rollo che Ragnar non farebbe mai una cosa del genere e dice al Lothbrok meno conosciuto che non aveva mai sentito parlare di lui prima.

Nel frattempo, gli uomini di Ragnar hanno raggiunto un punto di sosta dove si accamperanno, una bellissima zona vicino a una cascata con molte possibilità di pesca e alberi per l'ombra. Manda Arne e Torstein a pescare, dato che sono in viaggio da un po' di tempo, e supervisionano una giovane donna che fa il bagno in una piscina poco profonda, che si alza con la schiena rivolta verso di loro. Le sue ancelle poi attaccano quando vedono gli uomini ghignanti, la guancia di Torstein tagliata da una lama, richiamata solo quando i vichinghi menzionano con chi sono affiliati. La giovane donna va da loro e dice loro che il loro conte Ragnar le deve delle scuse prima di mandarli via.

I due uomini riportano pesce eccessivamente salato e la parola della donna, che Ragnar vede semplicemente come una sfida inviata dagli dei. È molto più interessato al suo spirito che alla sua fisicità e la invita a unirsi a loro per un po', se solo arrivasse né vestita né svestita, né affamata né piena, né sola né in compagnia. Aderisce al suo indovinello indossando quella che sembra una rete sovrapposta, mangiando una mela e camminando con un husky, impressionando Earl Ragnar con la sua intelligenza e capacità di abbinare l'ingegno con lui. Rivela che il suo nome è Aslaug e li accompagna nel loro viaggio verso l'albero di frassino.


Dopo aver trovato il possente albero, Ragnar e Aslaug trascorrono una serata seduti vicini e mormorando paroline dolci l'uno contro l'altro, il che mette a disagio Bjorn, solo che un altro degli uomini di Ragnar lo castiga per aver pensato di rovinare il divertimento di suo padre. Nel frattempo, lo Jarl continua a nutrire Rollo e a intrattenere il vichingo fino al ritorno di suo fratello, anche se non è ancora sicuro di ciò che vuole; inoltre, Floki è arrivato in Danimarca e parla con re Horik delle sue condizioni nella rissa per la valutazione della terra. Horik rimane testardo come Jarl Borg e afferma che non scenderà a compromessi, anche se, curiosamente, è molto apatico riguardo alla possibilità di fallimento.

Di ritorno al campo, Aslaug si rivela una principessa e discendente della famosa fanciulla scudo shield Broomhilda , portando lei e Ragnar a fare sesso più tardi quella notte, mentre Bjorn era ancora sveglio. La mattina dopo, dice a suo padre che lo odia, solo per fargli giurare (a malincuore) che non accadrà di nuovo. Abbastanza sorprendentemente, la prossima volta che si trova di fronte alla possibilità di essere intimo con la principessa, dice di nuovo di no, cosa che Bjorn sente e sorride. Tuttavia, Ragnar è senza sorrisi quando Aslaug viene da lui e gli dice che sta portando in grembo suo figlio, come predetto dal veggente.


Loki torna dalla Danimarca con le cattive notizie su Horik e per quanto Jarl Borg voglia che Ragnar rinunci alla sua fedeltà al re, il leader vichingo rimane fedele - fino all'errore. Lo Jarl dice loro che devono partire al mattino, ma quella notte Ragnar parla con Odino e si taglia la mano, asciugandosi tracce di sangue. Afferra il coltello con l'altra mano e percorre i corridoi della casa dello Jarl, trascinando la mano lungo le pareti e lasciando una scia di sangue, prima di fermarsi nella stanza di Aslaug.

Quanto a Rollo? Accetta di allearsi con lo Jarl e combattere contro il re Horik, al diavolo Ragnar.


La peste di Kattegat
Lagertha non mangia da tre giorni a causa della paura che le resta alla bocca dello stomaco. Sebbene dica a Siggy che preferirebbe non sapere cosa riserva il suo futuro, accetta il consiglio dell'ex reale di andare dal veggente. Gli racconta di sogni pieni di forme oscure e forme mostruose di quelli di Hell's Hall; secondo il veggente, non vogliono la vita di Lagertha. Vogliono qualcosa di molto più prezioso per lei - dicono che Ragnar è in pericolo da un mondo magico, ma prima che lei possa capire cosa significa, lui la congeda prontamente.

Una volta tornata dal veggente, Lagertha dice a Siggy che pensa che Ragnar potrebbe essere in pericolo da se stesso, anche se non avrà tempo di preoccuparsi, poiché una piaga ha colpito Kattegat. Siggy è una delle prime a cadere, sopraffatta dal respiro affannoso e dalla vista offuscata, e presto viene raggiunta da una parte considerevole della popolazione del villaggio. Lagertha e Athelstan sono tra quelli non affetti che devono interpretare la balia, la prima che si prende cura di Siggy e la seconda che si prende cura di Thyri, anche se abbastanza presto sia Athelstan che Gyda si sono ammalate. Lagertha assicura a sua figlia che non morirà, un destino che condividerà con molti cittadini del Kattegat. La città è diventata piuttosto desolata, i suoni del bestiame hanno sostituito le chiacchiere un tempo vivaci, e lo diventa ancora di più con la morte di Thryi (che devasta Siggy). Gyda consiglia quindi a sua madre di pregare per Athelstan, poiché il prete non ha la forza di mangiare e lei si è affezionata a lui nei suoi tempi con la famiglia.

Lagertha decide di sacrificare una capra per liberare la sua città da questa mostruosità di una piaga, strofinandosi il sangue sulla fronte subito dopo. Funziona, riportando in vita Athelstan, ma non riesce a risparmiare Gyda, che era già morto. Lagertha mette il corpo di sua figlia con i molti, molti altri che sono caduti quel giorno e li incendia tutti in onore della loro memoria e nella speranza che qualunque cosa abbia causato questa piaga muoia con loro.

Ulteriori pensieri e osservazioni:
-Anche se non erano personaggi principali, è stato comunque triste vedere morire sia Gyda che Thyri. La prima era così gentile e così giovane, mentre la seconda aveva solo da poco conquistato la sua libertà con la morte del suo primo marito.
-La reputazione di Ragnar è andata crescendo nel corso della stagione e apparentemente è arrivata fino a Gotaland, poiché lo Jarl sa esattamente chi era e si fa beffe dell'incredulità di Ragnar per i suoi successi.
-Immagino che la seconda stagione si concentrerà principalmente sul crescente impero di Ragnar contro la sete di fama di Rollo, con Re Horik e Jarl Borg che giocano ruoli chiave. Tuttavia, considerando il ritmo della serie, non sarei scioccato se si risolvesse abbastanza presto e si passasse a qualcos'altro.
-Quando Siggy ha detto a Lagertha di prendersi cura di Thyri e poi è sembrato perdere conoscenza, ho pensato che fosse morta, quindi scoprire che era viva quando Thyri è morta è stato piuttosto devastante. Ovviamente, preferirei di gran lunga seguire l'arco del personaggio di Siggy nella prossima stagione, quindi non ero troppo rotto.
-Non mi ero davvero affezionato a Bjorn in questa stagione, ma in un certo senso mi è piaciuto che lui difendesse sua madre. Inoltre, ha detto all'amica di Ragnar che avrebbe tagliato le palle a suo marito se avesse saputo cosa stava facendo. Perché è vero.
-Horik ha prestato molta attenzione al ragno e alla mosca che ha visto. I suoi complimenti e le sue lusinghe della scorsa settimana erano solo per attirare Ragnar in una trappola?
-Il falso alla fine con Ragnar è stato carino. Una parte di me si aspettava che uccidesse Bjorn, per qualche ragione, quindi mi raccomando alla direzione sbagliata. Inoltre, la scena con Ragnar che trascina la mano sul muro è stata una mossa molto horror, in senso positivo.
-Beh, è tutto pervichinghiquesta stagione. Spero che vi sia piaciuto e che vedrò tutti per la seconda stagione, che inizia nel 2014.