Che fine ha fatto Michael Schoeffling?


C'è da dire che Michael Schoeffling è stato uno dei più grandi fusti degli anni '80, ed è stato detto in effetti da quando è stato uno degli individui più notevoli del decennio dato che è stato in un paio dei film più importanti. Ovviamente uno di questi era Sixteen Candles nei panni di Jake Ryan, l'anziano sensibile ma super popolare che ha un debole per il personaggio di Molly Ringwald, Samantha, che aveva una cotta per lui. L'unico problema, ovviamente, era che Jake era fidanzato con una collega dell'ultimo anno, una giovane donna che si pensava fosse perfetta sotto ogni punto di vista ma che era un po' meno che perfetta quando si trattava del suo atteggiamento e del modo in cui lei e gli altri della classe ha distrutto la casa di Jake. È anche sufficiente per offuscare la sua reputazione quando diamo un'occhiata da vicino al film come tanti hanno fatto ormai e ci rendiamo conto di quanti aspetti 'sbagliati' ci siano nella sua interezza. La verità è che il film è stato realizzato in un'epoca diversa nonostante il fatto che alcune delle idee così diffuse allora inorridissero le persone ora. Molte persone non vogliono ascoltare 'era diversa', ma chiudono volentieri un occhio su cose che sono al di là delle pazzie nel cinema di oggi. Divertente come funziona non è vero?

Ad ogni modo, Michael era ovviamente ben noto per questo ruolo, ma non era il suo unico dal momento che si è presentato in una manciata di film tra l'inizio e la fine della sua corsa a Hollywood. Quando arrivarono gli anni '90, probabilmente stava già pensando di andarsene poiché nel 1991 decise di allontanarsi e prendersi cura della sua famiglia. A quanto pare ha aperto la sua bottega di falegnameria e ha iniziato a produrre mobili artigianali, e a tutti gli effetti gli è servito bene dal momento che da allora non lo abbiamo visto né pelo né capelli sullo schermo. Ha anche citato a mancanza di ruoli che erano a sua disposizione, il che è un'affermazione un po' strana per qualcuno che era considerato così popolare negli anni '80, ma dato il fatto che aveva una giovane famiglia di cui prendersi cura e potrebbe non aver voluto la pressione di andare senza vedere i suoi figli per così tanto tempo avrebbe potuto prendere la decisione migliore della sua vita andandosene. Ma pensare che non ci fossero ruoli disponibili è un po' difficile da digerire dal momento che molti attori degli anni '80 sono riusciti a resistere per un po' e a trovare altri ruoli adatti a loro o che almeno avrebbero potuto mantenere le loro carriere stabilizzate finché non hanno trovato qualcosa che avrebbe mantenuto vanno avanti ancora per un po'.

È divertente pensare che avesse poco più di 20 anni quando ha interpretato la parte di Jake Ryan, quindi bisogna pensare a quanti anni aveva Molly Ringwald a quei tempi. Quando ti rendi conto che aveva 15 anni è abbastanza per farti uscire un po' gli occhi dalla testa dato che lei e Jake erano destinati ad avere quel bacio finale alla fine, qualcosa che dovrebbe far infuriare le persone di questi tempi. Ma ehi, abbiamo film in cui questo genere di cose è ora visto come 'arte', quindi il passato potrebbe effettivamente essere al sicuro dato che era abbastanza innocente in molti modi e non doveva essere affatto inquietante. È anche sufficiente notare che ai suoi tempi Michael era un wrestler eccezionale che ha vinto premi per il suo tempo sul tappeto e in realtà ha dovuto comporlo in Vision Quest in cui ha recitato con Matthew Modine. Potrebbe essere stato un leggero colpo al vecchio orgoglio e dignità, ma è stato anche uno stipendio all'epoca e qualcosa che Michael avrebbe potuto fare poiché era più interessato a far parte del film che a permettere al suo orgoglio di ostacolarlo. Dopotutto non sarebbe il primo individuo nella storia del cinema a farlo.

Nell'allontanarsi, anche se avrebbe potuto farsi un grande favore poiché i film sono cambiati così tanto dopo gli anni '80 che molte persone con cui ha condiviso il decennio non erano più le stesse in seguito e un buon numero di loro non è riuscito a rimanere lì dentro tutto così bene. Uscire e trovare la propria strada potrebbe essere stata effettivamente la decisione migliore poiché fino ad oggi sembra che gli abbia permesso di fare ciò che vuole ed essere soddisfatto in un lavoro di cui probabilmente è arrivato a tenere molto. Per quanto riguarda l'apparenza è cambiato altrettanto come chiunque, considerando che ora ha superato i 50 anni e non è proprio lo stesso pezzo che la gente ricorda. Ma ehi, è a questo che servono i film.