Che fine ha fatto Reginald VelJohnson?


Abbastanza stranamente Reginald VelJohnson la biografia afferma che si è ritirato nel 2016, eppure ci sono ancora crediti che si estendono fino al 2020, il che indica che qualcuno ha saltato la pistola affermando che è in pensione o che non pensava che la pensione gli andasse bene. Comunque sia andata, è facile pensare che allontanarsi dal business e dallo stile di vita potrebbe non essere stato facile come avrebbe voluto, visto che è in giro da un bel po' di tempo e ha creato alcune immagini diverse, due in particolare di cui parlerò, che molte persone tendono a ricordare. È interessante rendersi conto che faceva parte della stessa compagnia di attori di Morgan Freeman e CCH Pounder, che sono grandi attori di per sé, ma è anche abbastanza per rendersi conto che i tre potrebbero essersi influenzati a vicenda solo un po' come hanno imparato come conquistare il pubblico. Senza cercare di sembrare offensivo, è giusto affermare che Reginald non ha raggiunto le stesse vette di Freeman da quando ha avuto un certo successo nei film e anche in TV, ma sembra che abbia raggiunto un picco che ha mai passato. Alcune persone sono destinate ad arrivare un po' più in alto mentre altre sono destinate a essere ricordate anche se non vanno così lontano. Per fortuna, Reginald è riuscito a inventare due atti diversi che la gente ricorda ancora con affetto fino ad oggi dal momento che li ha suonati così bene.

Ha avuto un debole per interpretare figure autoritarie sin dall'inizio della sua carriera, ma ha funzionato alla grande. Era un agente di correzione in The Ghostbusters se la gente ricorda, e anche se non era una parte importante del film, è ancora facile da riconoscere. Dove è estremamente facile da riconoscere è in uno dei più grandi film di Natale di tutti i tempi che non ha nulla a che fare con il Natale, Die Hard. Interpretare la parte di sergente Al Powell è stata sicuramente una decisione saggia poiché lo ha immortalato in un modo che non molti altri ruoli hanno visto che ha recitato al fianco di Bruce Willis ed è stato in grado di entrare a far parte di uno dei migliori film mai realizzati che così tante persone hanno apprezzato nel corso del anni. Secondo l'opinione di molte persone, la serie Die Hard avrebbe dovuto finire con il primo o il secondo film, entrambi in cui Reginald ha recitato come lo stesso personaggio, ma ovviamente non è quello che è successo. Anche se non è tornato per gli altri film di Die Hard, è riuscito ad andare avanti e ad assumere un altro ruolo che lo ha visto interpretare un altro poliziotto.

Solo un anno dopo aver interpretato il ruolo in Die Hard, ha assunto il ruolo di Carl Winslow in Family Matters, uno spettacolo che è decollato ed è durato per quasi un decennio e, stranamente, è iniziato nello show, Perfect Strangers. Carl Winslow è stato un grande ruolo poiché lo ha tenuto impegnato per un po' e lo ha cementato ancora una volta nella coscienza pubblica poiché l'ufficiale di polizia / padre di famiglia era qualcuno con cui le persone potevano relazionarsi ed era qualcuno che si prendeva cura della sua famiglia mentre faceva ancora lavoro senza lasciare che i due interferiscano troppo l'uno con l'altro. In un certo senso, ha fatto per Family Matters quello che ha fatto zio Phil per il Fresh Prince of Bel-Air poiché era il ragazzo che si ergeva come la spina dorsale morale della sua famiglia ed era anche il disciplinatore quando doveva esserlo. Era anche tormentato da una presenza fastidiosa, ma a differenza di Jazz, Steve Urkle era molto più fastidioso e tuttavia in qualche modo è riuscito a diventare una parte enorme dello spettacolo a cui la gente si è agganciata in modo molto importante. La dinamica tra Carl e Steve non era sempre la migliore, ma di solito era piuttosto comica dal momento che i due avevano un rispetto reciproco che era facile osservare quando Steve non era il suo solito io fastidioso e geniale, il che era raro. Ma Carl è anche noto per un episodio particolare in cui suo figlio Eddie è stato fermato, apparentemente per eccesso di velocità, ma anche perché apparentemente era un giovane uomo di colore nel quartiere sbagliato.

Carl ha affrontato gli agenti che hanno fermato suo figlio dopo aver ascoltato la storia di Eddie e aver deciso di vedere di persona cosa stava succedendo. Il punto era che Eddie era sconvolto dal fatto che suo padre non gli avrebbe creduto, ma Carl voleva adottare un approccio misurato e scoprire da solo cosa era successo invece di prendere per sentito dire e volare via dai guai su quello che era successo a suo figlio. Potrebbe non essere stato l'approccio popolare, ma nello show e nella vita reale è una decisione più saggia di quanto molti vogliano ammettere.


Per quanto riguarda la sua carriera oggi, sembra che Reginald stia ancora recitando, anche se alcuni siti lo indicano come in pensione.