Perché C'era una volta a Hollywood potrebbe essere l'ultimo film di Tarantino?


Sembra quasi che nessuno a Hollywood sia disposto ad ammettere che un gran numero di élite e fan si sono baciati fino a Quentin Tarantino per anni da quando è uscito con un paio di grandi successi quando ha iniziato. Ma a questo punto, le persone stanno seriamente considerando l'idea che C'era una volta a Hollywood sia il suo ultimo film come qualcosa che vale la pena contemplare e discutere. È vero che i suoi film hanno fatto un sacco di soldi e hanno influenzato una buona parte della cultura pop, ma tutto sommato, se quest'ultimo film è come esce se è troppo preoccupato per la sua preziosa reputazione per creare un altro film che la gente si accalcherebbe semplicemente per il suo nome e non direbbe una parolaccia semplicemente perché è il SUO film, quindi boohoo. Seriamente, Tarantino è preoccupato per la sua reputazione a questo punto?

È stato quasi canonizzato a Hollywood ed è considerato uno dei registi di maggior successo di tutti i tempi. È stato salutato come un genio, il che è un po' estraneo in quanto è un ragazzo che sa come mettere insieme un film come un puzzle usando i pezzi giusti che si adattano e assicurandosi che puzzle diversi possano usare pezzi intercambiabili. Guardando le sue numerose uova di Pasqua se hai bisogno di ulteriori definizioni su quel fronte. Tarantino ha meno di cui preoccuparsi di tante persone poiché il suo nome è già stato scolpito nella pietra come uno dei migliori grazie ai suoi numeri al botteghino e ai fan che per un motivo o per l'altro pensano che sia alla pari con alcuni dei più grandi registi che hanno mai creato un film. Quindi sentire che è preoccupato che dirigere un altro film si tradurrebbe in un flop che 'macchia' la sua carriera, allora forse c'è solo una cosa da dire. Ci vediamo.

Sembra indifferente e inutilmente sprezzante, oltre che ridicolo, non è vero? Tarantino gli irriducibili potrebbero effettivamente affermare che non capisco i film di Tarantino, che non sono per quelli come me che direbbero una cosa del genere. La verità è questa: se è così preoccupato di ciò che un film potrebbe fare alla sua reputazione, allora non è così sicuro nella sua carriera come la gente potrebbe pensare. Altri hanno sottolineato che le apparizioni finali degli attori, i film finali dei registi, hanno notoriamente floppato in grande stile, e che questo in qualche modo riduce il loro impatto a Hollywood. È vero, alcuni attori e registi sono tornati per un altro film, un'altra puntata e hanno ottenuto risultati tutt'altro che ottimali. Ma questo cancella quanto sono stati grandi per il resto della loro carriera? Questo dice davvero che sono stati dei fallimenti per così tanti anni perché hanno fallito in un solo tentativo?

Se lo fa, allora le persone sono molto più giudicanti di quanto credano, dal momento che un flop non nega l'intera carriera, dal momento che molti attori, se non tutti, non avrebbero nemmeno una carriera degna a questo punto se fosse vero . In effetti, Hollywood sarebbe la casa dei falliti più pagati al mondo se solo una performance o un film potesse macchiare così tanto il nome di qualcuno. Le persone mettono così tanta enfasi sull'uscire con una nota positiva nella loro carriera che a volte si preoccupano fino al punto di fallire, o permettono alla paura di comandare quando hanno finito. L'idea di non voler floppare al traguardo, piuttosto che uscire forte a testa alta, è una bella fantasia, ma non importa quanto a lungo possa durare quell'immagine, la realtà è che quando il momento è finito una persona deve rendersi conto che hanno finito.


C'è molto che Tarantino vuole fare quando ha finito di dirigere , ma il fatto è che vuole uscire con una nota alta, e se C'era una volta a Hollywood è la sua nota alta, allora è molto probabile che la sua eredità non sarà quella che voleva davvero che fosse. Invece, potrebbe esserci un asterisco nella mente di alcune persone per notare che ha smesso piuttosto che cogliere un'altra possibilità per uscire con quella nota alta che voleva. Significherà che ha preso la strada sicura e, anche se non c'è da vergognarsi in questo, non è esattamente quello per cui è stato conosciuto nel corso degli anni da quando ha oscillato per le recinzioni un paio di volte ed è riuscito a convincere le persone a partecipare con le sue idee in un modo che lo ha reso una persona molto ricca e influente. Da un punto di vista personale, capisco i suoi film, mi piacciono molti di loro, ed è stato un buon regista. Ma questa idea di voler fare qualcosa di così grandioso o semplicemente andare a casa, di aver paura di ciò che un flop potrebbe fare per la sua carriera, è già una notizia vecchia. Se vuole andarsene senza provare un grande slam, allora il gioco è fatto.