Donald Trump apparirà a Wrestlemania 33?


Sì, lo sto sollevando. Perché? Perché Donald Trump, nonostante sia il nostro presidente e abbia cose più importanti da fare, ha una storia di 30 anni con la WWE. Non glielo escludo, nemmeno nel suo ruolo attuale, di fermarsi da Orlando e presentarsi per questa cosa. È una delle Wrestlemanias più esaltate di sempre, dato che potrebbe essere l'ultima apparizione di The Undertaker. Ma diamo un'occhiata a Trump e alla sua storia con la WWE.

Il Trump Plaza di Atlantic City ha ospitato WrestleMania IV e V. Nel 2007 si è esibito in WrestleMania 23, attaccando il CEO della WWE Vince McMahon nella 'Battle of the Billionaires'. Due anni dopo, è riemerso in una trama in cui ha affermato di aver acquistato Raw, il programma del lunedì sera della WWE, da McMahon, scatenando un'altra 'faida' tra i due.

P.S. ogni possibilità che ho di mostrare questa clip è qualcosa che ne trarrò sempre vantaggio.

Davvero, quanto deve essere fantastico essere Steve Austin e sapere che sei il ragazzo che fa lo slam in questo video? È d'oro.


In ogni caso, proprio come la campagna di Trump, la WWE è piena di drammi e alcuni addirittura ipotizzano che la campagna di Trump sia stata modellata sulla WWE. Dai un'occhiata a questa teoria da Soggiorno .

Il 16 giugno 2015, con 'Rockin in the Free World' di Neil Young a tutto volume, è sceso da una scala mobile alla Trump Tower davanti a una folla di spettatori - alcuni pagati – che facevano lampeggiare le fotocamere del cellulare e sventolavano cartelli.


Il palco era più piccolo e non c'erano fuochi d'artificio, ma i paralleli erano inconfondibili. E dopo la campana di apertura, è stata una mossa sfacciata pugilistica seguita da un'altra.

L'articolo di Salon entra in grande dettaglio tracciando parallelismi dalla campagna di Trump alla WWE. Assicurati di dargli una lettura.


Quindi Trump apparirà a Wrestlemania 33? Non sarei affatto sorpreso se fosse lì.